A.t.TAC.cati al tram…sempre che passi! #life

Post solidale con tutte le povere vittime della rete dei trasporti romani…come me! -.- Vi racconto l’ultima esperienza giusto per gradire. Dato che ultimamente quando esco io si svolge sempre un capitolo dell’apocalisse, anche il mio ultimo aperitivo ne è stato colpito. Per tornare a casa entro in metro alla fermata Basilica di S. Paolo (che almeno è tutta aperta e i telefoni prendono!) alle 21.30, arriva subito il mio treno direzione Conca d’oro e già tutta questa fotuna mi sembra sospetta. Entro, le porte restano aperte e il treno non si muove. 5 minuti. 10 minuti. 15….Finalmente la solita voce “Atac informa cheee…” si decide ad accendere l’altoparlante e dirci qualcosa: “Si informano i passeggeri e il personale che a causa di un incidente a Termini il servizio della metro B è momentaneamente (ma chi ci crede ndr) sospeso”. La gente vagava per la metro, chi si alzava, chi rimaneva seduto. Vabè incidente, massimo 2 ore ce la dovremmo fare, penso io (i sogni son desideri…). Dopo un paio di minuti l’avviso cambia, e con il tatto del famoso elefante nel negozio di cristalli annuncia “Si informano i passeggeri e il personale che a causa di un tentato suicidio alla fermata di Termini in direzione Laurentina (vedi un pò se ci vuoi fare la telecronaca minuto per minuto -.- ndr) il servizio della metro B è momentaneamente sospeso”. Ok non ripartirà mai più. Nel frattempo erano circa le 22.15…sorvolando i cinesi o giapponesi (booo) che mi chiedevano informazioni e dopo che gli spiegavo “un grave incidente a Termini” continuavano a ridere, ringraziavano se ne andavano….almeno il conducente del treno era gentile! Insomma per me che dovevo tornare dall’altro lato della città a quell’ora la vedevo nera nera nera…! Sembravano non esserci speranze e intanto la voce era tornata a parlare prima di soccorso a un passeggero e poi di nuovo di incidente…tranquilla, mi hai già tolto 10 anni di vita con la tua delicatezza, oramai mi puoi raccontare anche i dettagli -.- Comunque, più avanti annunciano che il servizio era tornato regolare tra Laurentina e Garbatella e tra Tiburtina e Rebibbia. No, aspetta, noi siamo nella prima tratta nominata ma il povero conducente non ha avuto nessun ordine e non si può muovere. Cosa fai, adesso ci prendete anche per i fondelli? La voce continuava a sostenere che il servizio in quelle tratte fosse regolare (mai vero!). Poi cambia idea, il servizio è regolare tra Laurentina e Garbatella (anche qui non vero perchè non ci potevamo muovere) e tra Monti Tiburtini e Rebibbia…si erano già rimangiati 2 fermate insomma. Nel mezzo ci sarebbe dovuta essere la fantomatica navetta (e chi ci crede più?). Ma nel frattempo noi poveri sfigati della diramazione B1 ci arriviamo a piedi a casa? Devono aver sentito il mio pensiero (Y) perchè dicono che anche tra Bologna e Conca d’oro è attiva la metro…no aspetta, allora perchè Tiburtina, che è dopo Bologna, sarebbe chiusa? Infatti all’avviso successivo la diramazione B1 già non esiste più (ma va). Finalmente il treno parte, arriva alla fermata successiva (Garbatella) e il povero conducente scoraggiato ci dice che non abbiamo speranze, dobbiamo chiedere al box informazioni sopra per sapere come fare con la navetta. Ore 23.15 di sabato c’era un solo vecchietto della sicurezza e tutti i cancelli semi chiusi O.O “Mi scusi, per la navetta?” “Su via Ostiense” ma dai? Non me l’aspettavo!!!! Peccato che via Ostiense sia tipo via Tiburtina che va da Roma a Pescara! -.- Insomma su via Ostiense noi poveri profughi abbiamo creato una fermata umana….ma voi l’avete vista la navetta??? Io mi sono arresa e sono tornata indietro a S. Paolo a piedi per dormire da amiche…e nel tragitto non si è vista nessuna navetta…

No dico, parliamone! Questo episodio raggiunge davvero i limiti dell’ilarità, della follia, dei nervi, della sopportazione…di tutto! Sorvolando sulla motivazione del blocco…ma tenendo conto che un giorno si e un giorno no ci sono problemi su queste benedettissime linee della metro, volete avere un piano di emergenza immediato e funzionante? Almeno quello! Posso aspettare 2 ore prima di sapere se posso tornare a casa e poi scoprire che non posso?! Sono stati aumentati i prezzi di biglietti e abbonamenti e li avete usati per i cartelloni pubblicitari in cui ci dite che dobbiamo avere pazienza (avete una faccia di bronzo proprio…) e per comprare gli autobus nuovi che inizieranno a circolare tra qualche mese…il resto ve li siete fumati? Perchè prima di aggiungere e fare cose nuove non sistemate e ottimizzate quelle vecchie??? Ma tanto non c’è speranza perchè l’odissea continua!

G.

Annunci

Un pensiero riguardo “A.t.TAC.cati al tram…sempre che passi! #life”

  1. Hai tutta la mia solidarietà per questo episodio che, fosse questo un utopistico mondo “giusto”, dovrebbe essere classificato insieme al racconto dell’armadio che va a Narnia 😀 Ma! Essendo noi a Roma, tutto ciò è più che reale, purtroppo! Io, ragazza che vive praticamente sui mezzi, mi chiedo: ma non si vergognano per niente ad offrire dei servizi così scadenti? a parte certi autobus o trenini che sembrano ormai carri per buoi…ma vabè, io mi sono arresa!
    Baciiiiiiiiii :*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...